Argento Colloidale: differenze tra puro, ionico e vero, cosa sapere

person Pubblicato da: Gino Riccardo Navarra list In: Colloidali

Tra i rimedi naturali più utilizzati di sempre, sin dall’antichità, citiamo l’argento colloidale. Quest’ultimo, infatti, anche e soprattutto nel passato, era utilizzato per contrastare e prevenire numerose malattie.

In commercio, possiamo trovare diverse tipologie di argento colloidale, ma soltanto una è “vera”. Cosa c’è da sapere a riguardo? Come possiamo effettivamente riconoscere il vero argento colloidale? Quali sono le sue proprietà e i benefici?


Argento colloidale: cos’è?

Per comprendere la storia dell’argento colloidale, dobbiamo tornare un po’ indietro nel tempo. Era il ‘900; ai tempi, questa sostanza si utilizzava per contrastare le malattie. Il motivo è da ricercarsi nelle proprietà presenti nell’argento colloidale, tra cui la proprietà antivirale, la proprietà battericida, la proprietà antifungina e la proprietà cicatrizzante.

Di conseguenza, si ricorreva all’utilizzo della sostanza in particolar modo per contrastare le infezioni, alcuni virus e sconfiggere i batteri e i funghi presenti. I medici di allora lo utilizzavano alla stregua di un farmaco vero e proprio. Successivamente, con la scoperta dell’antibiotico, l’argento colloidale fu messo da parte, per diversi motivi. In ogni caso, si trattava di una sostanza piuttosto rara, a cui potevano accedere solamente persone benestanti, poiché realizzare l’argento colloidale costava molto. 


Benefici e proprietà dell’argento colloidale

Principalmente, oggi l’argento colloidale è molto utilizzato nel campo cosmetico e nel campo estetico. Molti, infatti, ne consigliano l’utilizzo per migliorare l’aspetto della pelle.  Nel passato, quando ancora non esistevano determinati tipi di farmaci e di antibiotici, assumere l’argento colloidale era la norma. Sfruttato per lavaggi, gargarismi e per la cura di ferite e di ustioni, i suoi utilizzi si ampliarono quando il professor Becker approfondì ulteriormente la sostanza.

In particolare, l’argento colloidale è utilizzato dalle donne, al giorno d’oggi, come soluzione alternativa per trattare principalmente patologie come la cistite o la candida. Non solo, però: poiché negli anni è stato oggetto di numerosi studi e approfondimenti. Molti sfruttano la sostanza anche per le sue proprietà antinfiammatorie e per rafforzare il sistema immunitario. Si ricorre al suo uso in maniera molto più frequente durante la stagione invernale, quando dobbiamo proteggerci contro i malanni di stagione.

Un punto molto importante da approfondire, però, è il seguente: come facciamo a riconoscere il “Vero Argento Colloidale” dal momento che a seconda del prodotto si presenta con diversi nomi: argento colloidale vero, argento colloidale ionico, argento colloidale puro, argento monoatomico, ecc ecc? 


Differenza tra argento colloidale puro e ionico: qual è il vero?

A causa di queste differenze sul nome, capita a molti, erroneamente, di acquistare un argento colloidale credendo che sia il “vero”, poiché tutti o quasi riportano il termine “colloidale”. Spesso però molti prodotti “colloidali” non sono! Il problema è anche a monte: tanti spacciano questo prodotto per vero, mentre nella maggior parte dei casi è un prodotto ionico o proteinato. Ne consegue, dunque, che il prodotto acquistato, rispetto ad un argento colloidale vero, avrà un effetto blando (a causa delle poche particelle presenti) e come dimostrato da diversi ed anche recenti studi scientifici avrà un certo grado di tossicità.

Per questo è importante acquistare un prodotto che contenga davvero l’argento colloidale, e non argento proteinato oppure soluzioni a base di argento ionico (come ad esempio l’argento colloidale puro). In realtà dietro tutti questi termini si celano spesso prodotti ionici. Puro, soluzione pura, purissimo, sono solo trovate commerciali atte ad indurre in confusione. Questo termine in realtà non identifica un prodotto di argento colloidale vero. Puro significa una sostanza esente da qualsiasi mescolanza con elementi estranei, non significa affatto che sia un “Vero Colloidale” come con quel termine si vorrebbe far credere. Puro può essere l’acqua, il vino, gli animali di razza e puro può essere usato per chiamare un semplicissimo prodotto di argento colloidale ionico come di fatto è nella fattispecie.  

Quindi al di là delle trovate commerciali è importante capire se ci troviamo di fronte al prodotto giusto e per questo dobbiamo controllare le analisi (indipendenti, mi raccomando: circolano analisi di laboratori di proprietà delle stesse aziende venditrici) che mostrano la quantità e la dimensione delle particelle di argento presenti.

Per essere veramente efficace e sicuro, per essere quindi vero argento colloidale deve contenere particelle davvero minuscole; il più possibile piccole. Più piccole sono meglio è: questa caratteristica determinerà l’efficacia! La quantità di particelle deve essere minimo il 50% ed ovviamente, il liquido, non deve essere assolutamente incolore e trasparente, come l’acqua. Il colore verso cui dovrebbe orientarsi è il classico giallo paglierino.  Fate attenzione anche alla concentrazione in ppm: il vero argento colloidale di qualità, ha un ppm tra 10 e 20.

Vi sarebbe poi un altro metodo, alla portata di tutti, per capire che ciò che stiamo usando è vero argento colloidale: riempiamo a metà un bicchierino di vetro con l’argento che stiamo adoperando. Aggiungiamo un pizzico di comune sale da cucina, osserviamo in controluce. Se sei formerà, nel liquido, una nube bianca, che si intensificherà con l’aggiunta di altro sale, allora abbiamo sbagliato prodotto, perché questa è la conferma che quello che stiamo usando è un prodotto ionico (quindi di scarsa valenza e con un confermato grado di tossicità). La nube infatti si forma poiché il cloruro di sodio, si lega immediatamente agli ioni di argento e forma appunto questa evidente nube biancasrta che è cloruro di argento (privo di efficacia antibatterica). Questa è la stessa cosa che accade nel nostro organismo poiché caratterizzato dalla presenza di quantità di cloruro di sodio. 


Argento Colloidale Santé Naturels

Argento colloidale Santé Naturels®

Assicurati la maggior efficacia dell'Argento Colloidale alla miglior convenienza.

Classificato da CLS il migliore in Europa per qualità.
Testato e validato dall'Università Federico II.
Studio scientifico pubblicato dalla MPDI (Svizzera)
L'argento colloidale Santé Naturels® un prodotto sicuro, efficace e particellare, il migliore disponibile sul mercato.

Scopri l'Argento Colloidale Santé Naturels


a cura di Gino Riccardo Navarra → leggi la biografia

Domenica Lunedi Martedì Mercoledì Giovedi Venerdì Sabato Gennaio Febbraio Marzo Aprile Può Giugno luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre