Argento colloidale uso interno

person Pubblicato da: Gino Riccardo Navarra list In: Colloidali

L'Argento colloidale si può usare per uso interno? Scopriamolo assieme!

Ed allora cerchiamo di chiarire bene questo argomento, che comporta ancora dubbi in alcune persone. I primi utilizzi dell’argento colloidale risalgono attorno al 1800. A quei tempi era considerato un vero e proprio medicamento. I medici lo utilizzavano in tanti modi alla stregua di un farmaco.

All’inizio del ventesimo secolo i chirurgi impiegavano fili di argento per le suture, in modo da ridurre il rischio delle infezioni. Negli stessi anni venivano usati colliri contenenti argento per trattare le parti venute a contatto con agenti patogeni. Le ferite venivano trattate con soluzioni di argento. Tutto questo in modo sistematico fino a circa il 1940. Poi arrivarono gli antibiotici di sintesi, che con il loro basso costo di produzione sostituirono l’uso dell’argento.

Ma andiamo al punto. L’argento colloidale si può usare per uso interno? L'argento colloidale si può bere?

Attualmente è venduto come integratore alimentare in molti stati ExtraUe, quindi, in America, ad esempio, lo si può trovare in molti negozi come “dietary supplement” (Integratore alimentare) ed ovviamente è venduto per uso interno.
Poi nel 2010 cosa è successo? L’Europa ha redatto un regolamento dove ha elencato tutte le sostanze ammesse negli integratori alimentari, dimenticandosi di citarne diverse, tra cui ovviamente l’argento colloidale e l’oro colloidale.

Per norma, tutto ciò che non è menzionato non è ammesso! Capite bene perché in Italia le aziende che producono argento colloidale non lo possono indicare per uso interno ma solo per uso esterno anche se - qualora fosse prescritto da un medico - non ci sarebbero problemi all’assunzione.

Tuttavia, la maggior parte delle persone che hanno la fortuna di conoscere questa preziosa sostanza naturale - l’argento colloidale - lo acquista e lo utilizza sia per uso interno sia per uso esterno. Poiché lo hanno sempre fatto senza riscontrare alcun tipo di problema.

La mia raccomandazione da “esperto di questa sostanza” è sempre quella di scegliere un prodotto sicuro, certificato e referenziato come è certamente questo, di evitare prodotti di argento ionico, di evitare prodotti fatti in casa, di saper riconoscere le aziende serie, perché in questo settore ci sono molte organizzazioni improvvisate che, per il solo profitto, hanno deciso di cavalcare l’onda e proporre prodotti di qualità molto scadente.

Il mio consiglio è quello di acquistare il VERO argento colloidale che è sempre particellare. Colloidale significa particellare. Quello che molti vendono come argento colloidale ionico non è, di fatto, colloidale! Fare quindi molta attenzione alle aziende che tentano di magnificare il proprio prodotto con aggettivi ridondanti frutto solo di fantasia e strategia commerciale.

Dietro molti di questi aggettivi (atomico, super, laser, kluster, puro, purissimo, maxi, etc etc) si nascondono quasi sempre soluzioni di argento ionico ma adesso sappiamo finalmente cosa dobbiamo cercare, soprattutto se la nostra intenzione è quella di usarlo per ingestione: dobbiamo scegliere l’argento colloidale vero e particellare! Attenzione,  poiché non esistono organismi ministeriali che autorizzano diciture particolari sul nome di un prodotto, quando lo trovate scritto significa che l’azienda mente e non è seria!

Solo l’aggettivo VERO ha davvero un senso. Sta a significare “Vero Colloide” e cioè una sostanza con prevalenza di particelle rispetto alla componente ionica che deve essere sempre in minoranza. Si può definire vero colloide quello che nella dispersione acquosa ha almeno il 51% di particelle.

Il vero Argento colloidale Santé Naturels®, contiene circa l’80% di particelle finissime di argento ed in Italia nessuno mai ha raggiunto questi livelli. Semplicemente non esistono prodotti che superano il 5 / 10 % di particelle ed è per questo che non sono colloidali. Ma troverete le analisi dalle altre aziende, come li trovate su questo sito? Provateci. Io credo proprio di no!

Proponiamo e distribuiamo in tutta Europa un prodotto sicuro e totalmente atossico (anche per uso interno) come ha confermato lo studio dell’Università Italiana Federico II e la rivista scientifica MPDI Pharmaceuticals di Basilea (Svizzera): link.
Inoltre, il nostro argento colloidale è stato classificato il migliore per qualità, dal CLS (Laboratorio di Scienza Colloidale Americano).
Ecco perché siamo il punto di riferimento in Italia ed in Europa per questa sostanza con proprietà antibatteriche, antimicotiche, antivirali e cicatrizzanti!

Argento Colloidale, dosaggio e posologia
In America e negli altri Stati dove è permessa la vendita per uso interno senza limitazioni, qual'è il dosaggio per l'argento colloidale vero?
L'argento colloidale non è un farmaco e quindi non esiste un vero e proprio dosaggio o posologia a seconda della specifica problematica che si vuol risolvere. Normalmente è sufficiente attenersi alle indicazioni di massima riportate nelle etichette. Ad esempio nel nostro prodotto è indicato "fino a 10 ml al giorno da ripartire preferibilmente in più volta al giorno" 10 ml corrispondono circa a 100 gocce. Ognuno comunque,  dovrà stabilire il proprio dosaggio.
Spero di aver chiarito ... Buon argento colloidale (Vero) a tutti!


Scopri di più sull'argento colloidaleleggi le guide di Santé Naturels

a cura di Gino Riccardo Navarra → leggi la biografia

Domenica Lunedi Martedì Mercoledì Giovedi Venerdì Sabato Gennaio Febbraio Marzo Aprile Può Giugno luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre